Perché

Eataly Trieste

Ci siamo detti: nel mondo quasi ogni giorno si festeggia un prodotto, un piatto, un cibo. E per il tiramisù? Da questa constatazione, dopo il successo nato dal nostro libro “Tiramisù. Storia, curiosità, interpretazioni del dolce italiano più amato”, edito da Giunti a metà del 2016, è partita l’idea. Che ha trovato subito in Eataly un partner eccezionale per la prima edizione del 2017.

Ci siamo chiesti: in che data celebrare il #tiramisuday?. Ma è ovvio: il 21 marzo, perché non c’è niente di meglio di un tiramisù per festeggiare l’arrivo della primavera e lasciarsi alle spalle il grigiore dell’inverno.

Sono tante le giornate golose, del resto. Ma questa sarà la più dolce. Negli Stati Uniti il 24 gennaio si celebra il National Peanut Butter Day. Molti forse preferiscono il Nutella World Day, che la blogger americana Sara Rosso ha lanciato per il 5 febbraio fin dal 2007.

Così ormai i “food days” sono entrati nella nostra vita: sono un modo simpatico per celebrare un piatto o un prodotto molto amato, con cene speciali a casa o nei ristoranti, allietate da cinguettii social e qualche foto su Instagram.

Molte di queste ricorrenze vogliono sensibilizzare l’opinione pubblica a riflettere sul valore del cibo, come la Giornata Mondiale del Latte, voluta dalla Fao e dalle Nazioni Unite il 1° giugno, o l’International Coffee Day fissato il 29 settembre. La Vegan Society nel 1994 ha stabilito per il 1° novembre la Giornata dei vegani, mentre il congresso degli industriali della pasta nel 1995 ha deciso di celebrare il World Pasta Day il 25 ottobre.

Non mancano anche iniziative nate quasi in modo “goliardico”, come il Bagna Cauda Day, con tanto di bacio della mezzanotte, ideato nel 2013 ad Asti, o la giornata internazionale del gatto nero, a novembre, per ridare dignità a questi poveri animali bistrattati.

 

Salone del Libro

 

Il 30 gennaio, nel nuovo Eataly di Trieste, abbiamo lanciato l’idea di un #tiramisuday. Perché proprio nel capoluogo Giuliano? Perché le ricerche per il nostro libro ci hanno portato nel Friuli Venezia Giulia, dove sono nati i primi dolci con questo nome già negli Anni ’40 e ’50: nel ristorante Al Vetturino di Pieris, per mano del cuoco Mario Cosolo, e all’Hotel Roma di Tolmezzo, grazie alla ricetta della signora Norma Pielli.

Grazie al sostegno della rete di magazzini di Alti Cibi, il 21 marzo 2017 si celebra il primo #tiramisuday in tutti i 34 Eataly Stores del mondo, ventuno in Italia e altri tredici negli Stati Uniti, Brasile, Giappone, Corea, Dubai, Turchia, Germania, Danimarca.

Ma la storia del #tiramisuday è appena incominciata: chi vuole aderire, può farlo nei suoi ristoranti, a casa, nei bistrot…